Chirurgia Vertebrale Mini-invasiva

Per molti anni la chirurgia vertebrale è stata associata all’idea di interventi molto invasivi
caratterizzati da grandi incisioni e da lunghi periodi di degenza ospedaliera e di riabilitazione.

Negli ultimi anni, i progressi delle tecniche chirurgiche e la disponibilità di strumentari sempre più sofisticati hanno permesso di introdurre il concetto di Chirurgia Vertebrale
Mini-invasiva
che, sostanzialmente, permette di trattare molte condizioni patologiche della colonna vertebrale con interventi ambulatoriali.

Possono essere trattati con interventi di Chirurgia Vertebrale Mini-invasiva molte patologie:

  • Ernie del disco
  • Fratture vertebrali
  • Stenosi del canale
  • Sindrome delle faccette articolari
  • Aderenze cicatriziali

I vantaggi per il paziente sono rappresentati da:

  • Intervento ambulatoriale
  • Nessuna anestesia generale
  • Minimo disagio
  • Recupero post-operatorio molto più rapido